email
800 587 074
phone
info@kosmoenergia.it
Vai ai contenuti

FAQ Kosmo

faq
Cos’è il mercato libero dell’energia?
Dal 1° gennaio 2003 si è completato il processo di liberalizzazione del mercato del gas metano, già avviato a giugno del 2000 con l'entrata in vigore del Decreto Legislativo n°164/2000 (Decreto Letta). Ciò significa che oggi tutti possono scegliere liberamente il proprio fornitore di gas metano pur rimanendo allacciati alla rete di distribuzione locale.
Cosa cambia con la liberalizzazione?
Le società che erogavano il gas metano hanno separato l'attività di distribuzione da quella di vendita, affidando ciascuna attività ad un'azienda diversa. Il distributore locale, che opera in un regime di concessione pluriennale, continuerà ad occuparsi della gestione della rete, e quindi della sua manutenzione, dei nuovi allacciamenti e del servizio di pronto intervento gas. I clienti resteranno allacciati alla rete dell'azienda distributrice locale, ma potranno acquistare il gas metano da una società di vendita diversa. Un nuovo utente, ad esempio, dovrà prima rivolgersi al proprio distributore locale per l’allacciamento e poi, per l’attivazione della fornitura vera e propria, potrà rivolgersi ad una qualsiasi società di vendita.
Per quale motivo dovrei cambiare fornitore e scegliere Kosmo Energia?
Perché è un operatore che pone costantemente l’attenzione alla soddisfazione del cliente e alla qualità del servizio offerto. Tutto questo puntando ulteriormente sulle capacità della Società di investire in sviluppo, innovazione e efficienza operativa e organizzativa. Un impegno costante e in continua crescita che tiene conto di temi prioritari come la responsabilità sociale di impresa e il rispetto per l’ambiente e il territorio.
Cos'è il codice cliente?
È il numero identificativo di ogni contratto di fornitura di energia elettrica o gas. Il numero cliente:
- è composto da 6 cifre
- è riportato nella prima pagina della fattura
- può essere usato per tutti i contatti telefonici con Kosmo Energia
- cambia se cambi fornitore
Cos'è il codice PdR?
Il PDR (Punto di Riconsegna) è un codice composto da 14  caratteri: i primi 4 identificano l'impresa di distribuzione, i restanti  10 rappresentano un codice univoco stabilito dalla stessa impresa di  distribuzione e riferito al PDR. Esso serve ad individuare il punto dove  il distributore riconsegna il gas per la fornitura al cliente finale.
Il PDR:
- viene riportato in ogni bolletta
- si trova sul primo foglio della fattura
- non cambia anche se cambi fornitore o misuratore
Cos'è la fattura di acconto?
La fattura di acconto è una fattura in cui l’importo da pagare è calcolato in base a consumi stimati.
Si tratta di una fattura di acconto se viene indicato come ultima lettura riportata un valore “stimato” nella seconda pagina della fattura.

La stima è effettuata da Kosmo Energia:
- in assenza di lettura rilevata da parte del distributore
- in assenza di autolettura da parte del cliente

Per quanto riguarda le forniture elettriche, la stima viene calcolata considerando la potenza e lo storico delle letture della fornitura.
Per le forniture gas, la stima viene calcolata considerando lo storico del  cliente in base al periodo dell’anno in cui ci si trova.

Se la fattura di acconto ricevuta riporta una lettura più alta di quella che leggi sul contatore puoi richiedere una rettifica di fatturazione contanttando la Kosmo Energia.
Cos'è la fattura di conguaglio?
La fattura di conguaglio è una fattura in cui l’importo da pagare è calcolato in base a consumi effettivi.
Si tratta di una fattura di conguaglio se:
- contiene almeno una lettura con l’indicazione “lettura distributore” nella seconda pagina della fattura;
- contiene almeno una lettura con l’indicazione “autolettura” nella seconda pagina della fattura.

Questo vuol dire che il distributore ha rilevato i consumi effettivi del tuo contatore e li ha comunicati a Kosmo Energia per consentire una fatturazione precisa oppure che Kosmo Energia ha ricevuto l'autolettura da parte del cliente.

Sia per la fornitura gas che per quella elettrica una fattura di conguaglio determina un ricalcolo dei consumi contenuti nelle fatture in acconto già emesse e potrebbe determinare:
- una restituzione al cliente di importi non dovuti;
- o un addebito di importi in precedenza non fatturati.
Come si legge il contatore?
Occorre considerare solo le cifre in campo nero leggendole da sinistra  verso destra, non tenendo conto delle cifre in campo rosso (decimali).
Torna ai contenuti